+39 039955829 gabrielerosano@gmail.com

CONSERVATIVA E ENDODONZIA 

Home » TERAPIE » CONSERVATIVA E ENDODONZIA
Gabriele-Rosano-Endodonzia
Ragazza vestita di viola che sorride Gabriele Rosano Dentista

Cos’è l’Odontoiatria Conservativa?

L’Odontoiatria Conservativa è la branca che si occupa della cura dei denti cariati, delle procedure per l’eliminazione della carie e di quelle relative alla chiusura delle cavità risultanti dall’eliminazione dello smalto e della dentina cariata, tramite l’utilizzo di appositi materiali, peraltro molto estetici, detti compositi. L’odontoiatria conservativa moderna è basata sul concetto della minima invasività, con la rimozione del solo tessuto cariato e la sua sostituzione con un materiale da restauro, che viene legato direttamente al tessuto sano.
L’uso degli amalgami d’argento (a causa del contenuto in mercurio) è stato ormai sostituito dai materiali compositi che per le loro caratteristiche adesive permettono una preparazione della cavità cariosa meno ampia rispetto all’uso dell’amalgama. Nello studio Rosano non si utilizzano gli amalgami d’argento (che richiedono una preparazione cavitaria estesa) a favore dei moderni e più estetici compositi.
Nelle carie profonde vi può essere un interessamento della polpa del dente, contenente anche le fibre nervose, e allora si ricorre alla terapia canalare detta anche devitalizzazione.

Cos’è l’Endodonzia?

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, ovvero lo spazio all’interno dell’elemento dentario, che contiene la polpa dentaria, costituita da componente cellulare, vasi e nervi. Si ricorre alla terapia endodontica (o devitalizzazione) qualora una lesione cariosa abbia determinato un’alterazione irreversibile del tessuto pulpare, fino alla necrosi dello stesso. È possibile inoltre ricorrere a questa metodica qualora l’elemento dentario debba essere coinvolto in riabilitazioni protesiche che, a causa della notevole riduzione di tessuto dentale stesso, determinerebbero con alta probabilità un’alterazione pulpare irreversibile.

Cos’è l’Endodonzia Chirurgica?

Nei casi in cui la terapia endodontica tradizionale risulta preclusa per la presenza di impedimenti quali perni endocanalari o strumenti rotti, la disinfezione dell’apice radicolare del dente malato (per la presenza ad esempio di un granuloma) viene effettuata ricorrendo all’endodonzia chirurgica o apicectomia.
L’Endodonzia Chirurgica prevede il sollevamento di un lembo mucoperiosteo sul fornice vestibolare della bocca, in corrispondenza degli apici dei denti da raggiungere, e l’apertura di un opercolo attraverso l’osso per raggiungere l’apice da trattare. Questo viene fresato (da cui il termine usato di apicectomia) utlizzando strumenti meccanici e ultrasonici, quindi viene eseguita la preparazione di una sede per la chiusura retrograda degli spazi endodontici tramite materiali adatti, solitamente MTA (minerale aggregato triossido) o Super-EBA, preferiti a tutti gli altri per le migliori caratteristiche di biocompatibilità.
L’operazione si conclude con la chiusura del lembo d’accesso, ricoprendo l’opercolo, che può essere o meno riempito con materiale riparativo osteogenetico, come osso autologo od analoghi sostitutivi. L’operazione viene normalmente eseguita in anestesia locale, se necessario con il supporto di sedazione anestesiologica.

Testimonials

I nostri pazienti dicono

stelle

"Temevo il dentista fin da piccola, ma da quando ho trovato Gabriele Rosano ho capito che non avevo motivo di preoccuparmi. "

Giorgia

stelle

"Ho affidato la cura del mio sorriso agli specialisti degli Studi Rosano e non me ne sono mai pentito. Sorrido a 32 denti ogni giorno! "

Mario 

stelle

"Fumo sin da adolescente, ma con il trattamento sbiancante di Gabriele Rosano nessuno potrebbe mai dirlo o pensarlo. Mitico!"

Stefania

stelle

"Grazie alle attenzioni di Gabriele i miei bambini non hanno mai sofferto il dentista, anzi... ogni volta sono contenti di rivederlo!"

Alessandro